La critica

The-Critic-001

“C’è altro, oltre al criticismo che ti ponga al centro dell’attenzione?”

Sconosciuto

La Critica trova una gioia maligna nel farti piccolo. Questa è la dura verità.
La puoi vedere spesso in altre persone, ma in nessun posto è tanto spietata come dentro di te. Indipendentemente dalle conseguenze, lei strofina il naso per i tuoi difetti, accusa e ti accusa: “Dovresti fare di più”, “quello che fai è senza senso, sciocco e infantile”, “Non essere così pigro”, “Non sei attento a questo aspetto…” e “Non raggiungerai mai questo obiettivo perché non hai le competenze, la resistenza, la fiducia in te stessa…”. Queste sono alcune delle frasi che più ama dirti in faccia. Molto spesso, questo è ormai la normalità per noi per cui non ce ne accorgiamo più quanto critichiamo noi stessi e gli altri.

Il migliore amico della Critica è il Perfezionista, con il quale forma una squadra davvero forte. Ogni volta che appaiono, assicurati di avere a che fare con qualcosa che davvero ti interessi. Se questi due si presentano assieme, è meglio trovare il modo di sbarazzarsene. Oppure di stare in piedi, di dire la propria opinione direttamente nei loro volti, e poi cercare di dare loro empatia. Anzi, l’empatia potrebbe essere la migliore medicina per la Critica: ti sto veramente ascoltando e sto ascoltando anche le tue preoccupazioni. Qual è la buona volontà e l’intenzione dietro le tue accuse?

Quali sono le critiche che ti lascerai dire dalla tua Citica interiore? Puoi identificare la buona volontà dietro a queste critiche?
Spontaneamente: Quando e per cosa critichi gli altri?

ESERCIZIO
La critica ha una funzione in te. Scopri quando la tua Critica (interna) viene attivata. Esegui questo esercizio per una settimana in cui tieni un diario sui dettagli di quando e come stai criticando altri e te stesso.
Quando noti la voce della Critica interiore o quando esprimi critiche agli altri. Continua per un minuto seguendo questa procedura: “Come mi sento adesso? Ciao, sentimento di …., Benvenuto.” Rimani con quella sensazione dentro di te. Dopo un minuto, scrivi quali pensieri sorgono quando senti questo sentimento.
Passata una settimana guarda i tuoi appunti e cerca tracce e prove di come la Critica è connessa con i tuoi sentimenti (o forse una sensazione particolare che potrebbe avere un forte impatto di crescente critica in te). Prova a notare e ad accogliere la sensazione quando si presenta in te, rimani con questa sensazione finché non è finita, invece di lasciarti andare alla tua mente e iniziare a criticare. Non si sicuro se funziona? Inizia proprio qui con quello che senti proprio adesso. Provaci!